Modi di dire piemontesi: andé a tiré ‘l nùmer

Il significato della espressione è quello di “essere coscritto” e ci riporta ai tempi del reclutamento militare, tramontati ormai per sempre. Nell’Ottocento, fino alla prima guerra mondiale, il servizio militare era assai oneroso. Tra periodo di leva (24 mesi), richiami, repressioni contro il banditismo, campagne militari nelle più svariate parti del mondo, era normale farsi qualche anno di naja.

Il reclutamento av­veniva mediante il sorteggio di un numero: chi estraeva un numero alto non partiva. Il sistema permetteva anche “aggiustamenti”,per cui chi, benestante, avesse tirato un numero basso, poteva acquistare un numero alto da qualcuno disposto a sostituirlo. L’andare a tirare il numero era, quindi, un momento assai importante nella vita del giovane, tanto che questa esperienza, ormai superata nella prassi, sopravvive nella lingua: anche qualche anno fa quando i coscritti andavano alla visita militare, sostenendo gli esami psicofisici attitudinali continuavano a ripetere di andare a tirare il numero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *