Nasce Ainer a sostegno dei neonati colpiti da reflusso

E’ nata l’Ainer, l’Associazione italiana neonati reflussanti, una patologia che colpisce ogni anno circa 50 mila neonati e coinvolge 100 mila genitori. L’Ainer è l’unica organizzazione Italiana esclusivamente dedicata alla patologia del reflusso gastroesofageo che ogni anno colpisce circa 50.000 neonati e coinvolge quindi ben 100.000 genitori, patologia che in molti casi è strettamente e tristemente correlata agli eventi della “morte in culla”. 

L’organizzazione no profit si occupa di dare il giusto supporto informativo e morale alle famiglie attraverso una campagna di sensibilizzazione, ricerca e promozione scientifica della patologia. In particolare, l’Associazione vuole condividere informazioni su questo tema, in modo tale da poterlo riconoscere e affrontare, migliorando la qualità di vita del bambino e dell’intera famiglia.

Il sito www.ainer.it fornisce un servizio informativo atto a dare piena conoscenza dei sintomi e delle cause del reflusso neonatale. Attraverso una lista dedicata, Ainer indirizza le famiglie verso pediatri – gastroenterologi che si distinguono per il giusto atteggiamento di accoglienza.

Come ulteriore atto di condivisione, l’Ainer raccoglie storie di mamme che raccontano le esperienze toccanti di ciascuna famiglia. Ma Ainer è anche uno spazio di ascolto, con una community social che conta circa 2000 iscritti, in cui supporto e confronto vengono garantiti 24 ore su 24. Una community in cui si trova una motivazione in più per lottare e pretendere le attenzioni dovute, in quanto la patologia del reflusso gastroesofageo è tutt’ora molto sottovalutata da parte della comunità pediatrica.

L’Associazione ha creato anche uno spazio virtuale in cui dare dignità a questa patologia. Grazie alla stretta collaborazione con esperti del settore, quali pediatri gastroenterologi, consulenti neonatali e psicoterapeute, offre ai suoi associati un valido servizio d’informazione, favorendo lo scambio e il confronto con figure specializzate che si occupano del reflusso neonatale e delle patologie correlate.

Per approfondimenti consultare la pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *